Mycotoxin management
yes

IT

Close
Chiudere / Cerrar / Zavřít / Zatvoriť

Choose your language:
Scegliere la lingua:
Elija su idioma:
Vyberte si prosím svůj jazyk:
Vyberte si svoj jazyk:
CZECHIA ESPAÑA Inglese Portoghese SLOVAKIA

Selko | Salute e Fertilità

Mycotoxin management

La Global Mycotoxin Review analizza il rischio di problemi con le micotossine nelle vacche da latte.

Le micotossine causano problemi nelle vacche da latte

In un periodo di cambiamenti climatici, prezzi volatili delle materie prime, margini ristretti e continue interruzioni delle forniture, le micotossine possono rappresentare una minaccia ancora più grave per gli allevatori e i produttori di mangimi. Il Dr. Swamy Haladi ha presentato i risultati dell'analisi globale dei rischi di Trouw Nutrition 2021. Più di 31.000 campioni di materie prime, mangimi completi per vacche da latte, bovini da carne, suini, pollame, animali da compagnia e acquatici, nonché insilati, sono stati raccolti nel 2021 e analizzati per la presenza di Deossinivalenolo (DON), Tossina T-2 (T2), Zearalenone (ZEA), Fumonisine (FUM), Aflatossine (AF) e Ocratossine (OTA).

Figura 1: Percentuale di campioni di mais, grano, farina di soia e insilato di mais contaminati da Aflatossine (AF), Deossinivalenolo (DON), Zearalenone (ZEA), Fumonisine (FUM), Tossina T-2 (T2) e Ocratossine (OTA).

Contaminazione dei mangimi per vacche da latte e degli ingredienti dei mangimi per vacche da latte con micotossine

I problemi con le micotossine delle vacche da latte possono provenire da mangimi completi o insilati. Quindi, del numero totale di campioni, quelli provenienti da ingredienti potenzialmente utilizzati nei mangimi per ruminanti (n=16.389), campioni di mangimi per ruminanti (n=1.395) e insilati (n=501) sono rilevanti per i problemi di micotossine nel settore delle vacche da latte. La percentuale di campioni contaminati per tipo di materia prima è presentata nella Figura 1.

Figura 2: Percentuale di campioni di mangime per ruminanti contaminati da Aflatossine (AF), Deossinivalenolo (DON), Zearalenone (ZEA), Fumonisine (FUM), Tossina T-2 (T2) e Ocratossine (OTA).

Analisi del rischio delle micotossine per le vacche da latte

Le percentuali di contaminazione riscontrate nei mangimi per ruminanti sono presentate nella Figura 2. Per le vacche da latte, il rischio di problemi con le Aflatossine (AF) è stato considerato alto, mentre il rischio di Deossinivalenolo (DON), Fumonisine (FUM) e Zearalenone (ZEA) è stato considerato medio. Guardando alla produzione animale del 2022, le micotossine sembrano rappresentare una minaccia crescente per le vacche da latte. Ulteriori dati forniranno un quadro più chiaro. Inoltre, le micotossine emergenti delle vacche da latte continueranno ad essere l'argomento di interesse.

Calcola il tuo ritorno sull’investimento!

Scopri come un allevamento da latte sostenibile possa migliorare la tua redditività

Contrariamente alla credenza comune, è più che possibile gestire un allevamento in modo sostenibile e allo stesso tempo generare maggior reddito.

Calcola il ritorno dell’investimento agendo sui 4 indicatori chiave dello stato di salute della vacca che influenzano la sua carriera produttiva in allevamento (LDY).

Domande e risposte dal webinar

Domanda Answer
Cosa ne pensa della biotrasformazione e della degradazione enzimatica delle micotossine, che i nostri concorrenti stanno utilizzando? Gli enzimi hanno un posto nella mitigazione delle micotossine, ma l'enzima deve essere stabile durante la lavorazione del mangime e capace di degradare le micotossine nell'intestino. Inoltre, gli enzimi non devono produrre più metaboliti tossici delle micotossine madri.
Vedrebbe un'incidenza crescente di micotossine emergenti o semplicemente i metodi analitici si sono evoluti nel modo in cui siamo effettivamente in grado di vedere la loro presenza nei mangimi e negli alimenti? E fondamentalmente sono sempre state presenti nei mangimi, ma in passato non le abbiamo analizzate? Lei ha ragione. È il metodo analitico migliore, ma anche nuove micotossine potrebbero emergere a causa del cambiamento climatico..
Per le aziende mangimistiche, devono sempre utilizzare leganti tossinici nei mangimi per evitare il rischio di micotossine o utilizzarli solo quando trovano la contaminazione nei mangimi/materie prime (tramite test). Utilizzare sempre, poiché la tossicità delle micotossine è cronica e non acuta.
Quali sono i livelli limite di DON e ZEA nell'RM per le vacche da latte? 450 e 50ppb, rispettivamente, per DON e ZEA in TMR.
Vorrei chiedere se, anno per anno, la raccolta di tutti questi dati ci ha dato l'opportunità di individuare alcune tendenze specifiche delle micotossine e quindi siamo in grado di prevedere cosa potremmo vedere nel primo futuro (previsione del 2022, per esempio). Sì, è possibile. Generalmente il raccolto dell'anno precedente viene utilizzato per 4-6 mesi del nuovo anno.
Per quanto riguarda la contaminazione degli alimenti per animali domestici, questi ultimi sono prodotti da mangimifici e confezionati, inoltre mangiano in casa o in gabbia. perché è stata rilevata una contaminazione elevata? Le materie prime erano già contaminate? Sì, le materie prime sono già contaminate nel campo durante la coltivazione. Una volta formate le micotossine, gli acidi organici o il trattamento termico non le uccideranno. Inoltre, se il cibo per animali domestici non viene conservato correttamente, si produrranno anche micotossine da stoccaggio.
Ho cercato diversi articoli sul DON. Per quanto ne so, gli HSCAS non sono in grado di legare il DON, ma è anche una delle tossine più comuni nel campo. Quindi quale potrebbe essere la soluzione? Il suggerimento migliore è quello di rafforzare la salute dell'intestino e il sistema immunitario, che sono principalmente influenzati dal DON. Alcuni enzimi sono stati studiati per la loro capacità di degradare il DON, ma l'utilizzo pratico deve essere valutato.
Quante tossine vengono legate con il legante delle tossine a base di argilla Bentonite e con il legante delle tossine a base di lievito organico? Dipende dalla micotossina in questione. La capacità legante della bentonite può variare a seconda della micotossina. Ecco perché è importante mitigare le micotossine al di là del solo legame. È necessario un approccio integrato.
Qual è il metodo più affidabile, veloce e semplice per valutare il materiale di fila o il mangime di finitura nella nostra fabbrica? Metodo quantitativo ELISA come Mycomaster.
Su quale limite di rilevamento e concentrazione consentita (residuo) dobbiamo basarci (riferimento USA o UE, poiché differiscono in particolare per i residui di antibiotici). Il nostro consiglio è di utilizzare i nostri valori guida pratici, invece dei limiti normativi, in quanto questi tendono ad essere più alti dei livelli in cui le micotossine possono iniziare ad avere un impatto sulla salute e sulle prestazioni degli animali.
La prego di farmi sapere perché l'UE ha un livello più alto di contaminazione da micotossine rispetto all'Asai. Dipende dal tipo di micotossine. In generale, le aflatossine sono più comuni in Asia, mentre DON e ZEA sono più comuni in Europa. Inoltre, a volte vediamo una maggiore contaminazione di aflatossine in Europa, perché si utilizzano metodi analitici più sensibili.
Il livello più alto di contaminazione nell'UE è legato all'alimentazione con insilati? Possibile per i latticini.
Oltre all'aflatossina, quali sono secondo lei le tossine più pericolose per i ruminanti? Quali segnali possiamo osservare in azienda come indicatori di una contaminazione del mangime con queste tossine? DON, ZEA. Cerchi problemi di assunzione di cibo, diminuzione della produzione di latte, aumento della conta delle cellule soamtiche e scarsa riproduzione.
Lei considera gli effetti delle singole micotossine. Quali sono le sinergie tra le diverse micotossine e come dobbiamo interpretare la somma della tossicità? Esistono vari livelli di sinergie tra le micotossine. Troppi per essere menzionati in questa sede. Ma dovremmo sempre convertire tutti gli effetti delle tossine in un effetto della tossina.
Quando un cliente si concentra sul pollame, quali sono le 3 micotossine su cui si dovrebbe concentrare l'analisi in micomaster? Afla, Ochra e DON
Mycomaster può essere utilizzato per rilevare le micotossine nei mangimi completi?
Qual è il numero massimo di campioni che si possono far passare attraverso 1 Mycomaster alla settimana? fino a 400 se fatto in modo continuo.
Ci sono molti dati sulle specie di bestiame, ci sono dati sulle specie di animali da compagnia? Alcuni dati, ma ne verranno generati altri l'anno prossimo.

Scarichi altre ricerche e documentazioni

Puoi accedere a tutta la nostra documentazione sui protocolli Selko, sull'allevamento sostenibile e sulle ultime ricerche sulla gestione della transizione delle mucche da latte.

Global Mycotoxin Review

Presentation by Dr. Swamy Haladi, PhD, Global Programme Manager Mycotoxin Risk Management, with information about the level of contamination of feed and and an outlook for 2022 with regard to problems with mycotoxins in all food producing animals including dairy cows.

Si registri una volta e scarichi tutto ciò che le serve

This is not correct
This field is required
This is not correct
This is not correct.
This is not correct
Grazie per l'interesse dimostrato nei confronti di Selko HealthyLife

Le abbiamo appena inviato un'e-mail. Segui le istruzioni contenute in questa e-mail per completare il download. Si noti che in alcuni casi i filtri antispam possono bloccare le e-mail automatiche. Se non trovate l'e-mail nella vostra casella di posta, controllate la cartella della posta indesiderata.

Buona giornata!

Per saperne di più sulla salute e la fertilità delle mucche da latte